Mourinho al Milan: "Scesi dalla luna dopo 2 sconfitte"

  E' stata una conferenza tranquilla quella di ieri di José Mourinho, ma alla fine il mister portoghese ha mandato un altro messaggio pepato ai rivali del Milan.
Tutto nasce da una domanda sulle date delle semifinali di Coppa Italia: «Perché non avete pensato di rimandare la semifinale di ritorno di Coppa Italia come hanno fatto la Roma e l'Udinese?».
Mourinho ha risposto così: «Noi vogliamo giocare quando dobbiamo giocare.
Qua siamo organizzati.
Il team manager organizza l'aereo, l'allenatore prepara gli allenamenti, i giocatori un mese prima sanno quando è il loro giorno libero.
Noi lavoriamo così e dispiace quando arriva qualcuno dalla luna che fa cambiare tutta la nostra struttura.
Sapevamo a dicembre avremmo avuto la squadra stanca che avrebbe giocato in Coppa Italia in un periodo freddo e con 5.000 eroi sulle tribune.
Noi sappiamo il nostro calendario e non lo cambiamo.
Perché uno lo ha fatto cambiando una partita, è stato fatto un casino incredibile e si gioca la semifinale di ritorno di Coppa Italia ad aprile.
Tutti vedono bene quello che è successo.
Hanno cambiato perché quella partita era così importante? No, lo hanno fatto per la partita con noi e così alla fine il Milan ha perso sia nel derby che contro l'Udinese».
Dalla lista dei convocati per la partita con il Parma, invece, manca il nome di Samuel Eto'o.
Mourinho ha commentato così l'esclusione dell'attaccante: «Per me e per quelli che lavorano con me non c'è una passerella rossa per farlo rientrare in squadra.
Con me per entrare in squadra deve giocare meglio dei miei attaccanti in questo momento.
E per farlo deve essere al 100% di motivazione e di allenamento.
Se ha dei piccoli problemi, un po' di stanchezza, un po' di infortuni è meglio che torni al 100%.
Essere titolare come attaccante nella mia squadra è difficile»   )Fonte:TuttoMercatoWeb.com)

Leggi tutto l'articolo