Mozzarella blu, un intossicato

  Labbra e gengive infiammate dopo aver mangiato una mozzarella da una confezione diventata, in frigo, sempre più azzurrina: il primo intossicato da mozzarella blu è probabilmente un uomo di 32 anni di Saccolongo, nel Padovano.
Saranno le analisi dell'Istituto zooprofilattico di Legnaro (Padova) a confermare se c'è relazione tra i sintomi e il cibo consumato.
L'uomo, riferisce Il Mattino di Padova, circa due settimane fa - prima quindi che partisse l'allarme su questo alimento a rischio - avrebbe comprato una confezione di due mozzarelle di una delle sei marche indicate a rischio in un supermercato di Montemerlo (Padova).
Ha quindi mangiato la prima e riposto la seconda in frigo, avvolta nel cellophane.
Il giorno dopo, ha raccontato, l'ha ritrovata immersa in un liquido azzurro che, nel giro di tre giorni, è diventato blu intenso.
Per pulire il piattino, ha riferito il consumatore, ha dovuto sfregarlo con la spugnetta abrasiva.
Nel frattempo, gli è insorta una brutta infiammazione tra il labbro e le gengive, che, a distanza di circa due settimane, non si è ancora risolta.
Dalle analisi ancora nessuna prova Sono ancora in corso gli accertamenti per verificare se esiste una relazione fra il disturbo segnalato da un uomo nel padovano (sanguinamento alle gengive) e il consumo di una mozzarella.
Ma per il momento, secondo quanto si è appreso, non compaiono elementi di certezza fra i due eventi.
L'uomo infatti non avrebbe fatto refertare il disturbo in ospedale e anche in passato aveva sofferto di problemi alle gengive.
 

Leggi tutto l'articolo