Muore la maratoneta diventata la più celebre "imbrogliona" dello sport

 

 
È morta a 66 anni in Florida,  Rosie Ruiz, il cui nome è diventato sinonimo di barare nello sport dopo aver vinto la Maratona di Boston del 1980 correndo solo l'ultimo chilometro della gara.
Per otto giorni nel 1980, Ruiz è stata considerata la vincitrice del più grande evento di corse di maratona. Ruiz non solo aveva vinto la gara, ma lo ha anche fatto in un tempo da record femminile.
Ma lo scetticismo sul fatto che Ruiz avesse effettivamente vinto la gara è iniziato quasi subito,  non appena ha tagliato il traguardo.
Infatti i giudici di sono resi  conto che nessuno aveva scritto il nome di Ruiz in nessuno dei posti di controllo della maratona. Una ripresa video della gara non ha mostrato segni di Ruiz.
Quattro giorni dopo la Maratona di Boston, fu scoperto che Ruiz aveva preso la metropolitana di New York City vicino al traguardo della maratona del 1979. Ruiz è stata accreditato con un tempo di 2:56:29, permettendole di qualificarsi per la gara di Boston del 1980.
Nonostante ...

Leggi tutto l'articolo