Muore prima di tesi,laurea in UniSalento

(ANSA) – BARI, 23 LUG – Nel corso di una cerimonia commovente, l’Università di Lecce ha oggi conferito il diploma di laurea in Lingue, Culture e Letterature straniere, alla memoria di Giulia Romano, una studentessa morta lo scorso maggio a soli 22 anni, uccisa da un tumore in sei mesi, quando le mancavano solo due esami e la tesi.
A ritirare il riconoscimento, in un’aula gremita da studenti e decine di familiari che hanno applaudito a lungo, è stata la madre della ragazza, Daniela Nuzzo, che ha ringraziato “l’Università del Salento per la sensibilità e l’umanità dimostrate”.
Durante la lettura delle motivazioni, “per l’impegno profuso e la motivazione manifestata durante la carriera universitaria”, un parente di Giulia stringeva tra le mani gli occhiali da vista della studentessa, quelli che indossava nelle lunghe ore sui libri.
“Amava studiare – ha raccontato sua madre – e negli ultimi tempi il non poter riuscire a farlo le provocava dolore.
Certe sere mi diceva ‘mamma oggi non sono riuscita neppure a leggere una pagina'”.