NAPOLI-ACIREALE 1-0 SOSA RIPORTA IL SERENO

Forse nemmeno il Pampa Sosa ha subito pienamente realizzato l'importanza fondamentale del gol con cui il Napoli ha piegato oggi l'Acireale.
Quella che a prima vista è sembrata una mezza girata di sinistro, su cross di Bogliacino, ma che il ralenty ha rivelato essere un tiro di destro in estirada, ha prodotto una serie di importanti benefici in casa azzurra nel momento più delicato della stagione.
Appena tre giorni or sono un San Paolo deluso aveva accompagnato sotto un diluvio di fischi squadra, e soprattutto allenatore, al ritorno negli spogliatoi, dopo l'avvilente pareggio col Grosseto.
Le sostituzioni di Calaiò e Pià, l'insistente utilizzo di uno sfortunato Montesanto e il gol del pari colto dai toscani allo scadere, stavano incrementando il fronte del dissenso nei confronti di Reja.
Una pioggia di fischi si era abbattuta sull'allenatore di una squadra in testa con sei punti sulla seconda.
Quasi un paradosso.
L'intelligente opera di mediazione della società, che ha chiamato in settimana Calaiò a manifestare il suo appoggio al tecnico ("E' sciocco fischiare Reja") e proprio il gol del Pampa hanno momentaneamente raffreddato i bollori di quella parte del San Paolo (tribuna e distinti) incapace di comprendere che l'ostilità nei confronti di Reja, con il Napoli in testa, può essere molto più dannosa degli errori dello stesso tecnico in vista degli obiettivi da raggiungere. Intelligente, a questo proposito, l'intervento di De Laurentiis, che al termine della gara odierna ha con fermezza puntualizzato che a comandare è Reja, e che l'eventuale dissenso di una parte dello stadio (l'arena in cui gli umori sono più forti, immediati, istintivi) andrebbe comunque misurato in un contesto molto più ampio, fatto dall'insieme dei sei milioni di tifosi del Napoli nel Mondo.
Messaggio forte e chiaro.Importante il gol di Sosa, anche perché la stessa impostazione tattica con cui Reja aveva deciso di cominciare la sfida con l'Acireale generava più di un dubbio.
Ristabilita l'amata coppia gol Pampa-Calaiò, il popolo azzurro si vedeva negare l'esordio, dal primo minuto, del neoacquisto Lacrimini.
Il rientrante Montervino veniva infatti dirottato a sinistra della linea a quattro difensiva, lasciando spazio ad Amodio al centro al fianco di Fontana.
Bogliacino a sinistra completava la cerniera di centrocampo.
Gol prezioso infine, quello dell'argentino, perché consentiva al Napoli di allungare ulteriormente in testa alla classifica, portandosi a +9 sul Frosinone, in attesa del recupero dei laziali, impegnati lunedì sera [...]

Leggi tutto l'articolo