NAPOLI E...I SUOI TESORI

Napoli ti accoglie a braccia aperte con la gentilezza nel cuore e gli occhi sorridenti.
I vicoli affollati, il vocìo costante della vitalità ti fa compagnia e non ti senti mai solo.
La vita é nelle strade, nessuna porta chiusa, nemmeno con il freddo.
Ai napoletani piace così, la vita é fuori, all'aria aperta, tra la gente, con la gente, nessuna barriera, nessun confine.
Vicoli stretti, lunghi, salite, discese, balconi fioriti e, quando meno te lo aspetti, ecco, Piazza Plebiscito, e lì, bé, la Libertà, la maestosità e la grandezza si presentano a te e tu a loro.
La vastità ti lascia senza fiato, se poi, la luce dell'Imbrunire si affaccia sul Vesuvio, non esiste nulla più.
Spaccanapoli palpita di presepi, statuine, venditori, turisti, tra colori, odori, profumi, volti l'angolo e ti trovi in via De Sanctis...il museo Cappella San Severo, é quasi nascosta, rara perla di bellezza artistica.
Sono il silenzio e la contemplazione a guidarti di fronte al " Cristo velato".
Può uno scultore rendere il marmo un velo ed un ricamo delicato, impalpabile e soffice? Sì, può.Il Barocco sfrenato, opulento, sfacciatamente dorato, si spoglia della sua insolenza e lascia spazio alla semplicità del chiostro, delle pareti bianche e quella luce serena che dona pace.
Il sole illumina il Lungomare Caracciolo e punta i suoi raggi alla magnifica guardia costiera per eccellenza: " Castel dell'Ovo ", la fortezza più antica della città ed il riparo sicuro contro il vento forte, ma...qui...il tramonto é speciale.
Eleganti palazzi, raffinati si bagnano tra queste acque e ti lasciano intuire che sei in prossimità di Chiaia, Liberty delicato e sobrio ti invitano a a passeggiare lentamente e lasciare cadere l'occhio su abiti e gioieili.
Una pausa dolcificante é opportuna proprio qui.

Leggi tutto l'articolo