NATALE AL BELLINI, PER CONDIVIDERE LA GIOIA PER LE FESTE DI FINE D'ANNO

CATANIA - Sulla scia dello straordinario successo riportato lo scorso anno, il Teatro Massimo Bellini torna ad augurare "Buone Feste" al pubblico etneo con "Natale al Bellini", un pacchetto di concerti e spettacoli a condizioni davvero speciali e a prezzi vantaggiosi «pensati per le famiglie e per giovani», come sottolinea il sovrintendente Roberto Grossi.
Dal 27 dicembre al 5 gennaio, si snoderà una serrata sequenza di irrinunciabili appuntamenti, che comprendono due concerti gospel (il 27 e il 30 dicembre), l'incantevole spettacolo "A Chiarastidda ".
I canti di Natale nella tradizione popolare con Peppe Servillo, Ambrogio Sparagna e Mario Incudine (il 29 dicembre), l'atteso concerto di Capodanno (il primo gennaio) con i valzer e le pagine operistiche più celebri, il balletto "I am beautiful" di Roberto Zappalà (4 e 5 gennaio).
«Un programma - ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, presidente del Consiglio d'Amministrazione del Bellini - di considerevole livello qualitativo ma anche estremamente accattivante, che attinge alle nostre prestigiose professionalità accostandole a eccellenze mondiali.
Un mini cartellone che compendia la musica per le grandi orchestre, quella dei cori dell'anima afroamericana, quella della nostra tradizione popolare, mescolandole con la danza, e che rappresenta una consistente parte dell'offerta di spettacolo e arte per le feste di Fine d'anno nella nostra città».
Sarà possibile acquistare e - perché no? - regalare l'intero pacchetto ad amici e parenti.
"Il Teatro Bellini - questo è l'invito e l'augurio del sovrintendente Grossi - vi aspetta in questi giorni di festa per vivere serenamente e gioiosamente, insieme ai vostri cari, la magia della musica".
Una magia che si nutre di generi eterogenei, come emerge nell'articolata programmazione impaginata dal direttore artistico Francesco Nicolosi.
Due date sono dedicate al gospel.
Una duplice full immersion nei canti afroamericani, intrisi di profonda gioia e profondo dolore, in un percorso di ascesa verso la libertà dalla schiavitù e la spiritualità dell'anima.
Il primo concerto, previsto per martedì 27 dicembre (ore 21,00), vedrà di scena James Hall & Worship and Praise.
Nativo di Brooklyn, Grammy Award per l'anno 2010, James Hall accoglie le suggestioni di gospel e spiritual, soul e jazz, fondendole con il più moderno "urban sound" contemporaneo.
Il secondo concerto gospel, fissato per venerdì 30 dicembre (ore 21,00), sarà affidato al coro The Voices of Victory, che ha collaborato con nomi famosi in quest'ambito ma anche [...]

Leggi tutto l'articolo