NICOLA DUTTO: "SONO COMUNQUE UN PILOTA, MI SENTO COME PISTORIUS"

La storia di Nicola Dutto non è quella di un eroe, è quella di un pilota che ama correre e vuol farlo a qualsiasi costo (come tutti i piloti...).
Abbiamo visto piloti correre con ossa rotta, con ferite profonde, abbiamo visto piloti saltare in sella senza neppur camminare normalmente! Nicola Dutto ha perso l'uso delle gambe a causa di incidente in gara nel 2010 (italian Baja di Pordonone) e da allora non ha mai smesso di voler correre.
Certo ora lo fa su una Suzuki RM-Z 450 X modificata per la sua condizione ma poco cambia per lui o per i suoi avversari! Nicola ha concluso al 24° posto la durissima Baja Aragon correndo tra le fila del team Bordone-Ferrari, purtroppo la sua corsa è stata rallentata da un problema elettrico altrimenti sarebbe entrato nelle top 20! Il pubblico spagnolo, ha raccontato Dutto, lo ha incitato sino allo sfinimento durante la corsa dandogli una carica incredibile! "ora correre senza l'uso delle gambe è quasi normale per me, mi sono adattato benissimo! Sono tornato in sella con la voglia di andar forte, non di fare numero (Dutto è uno specialista delle Baja con tantissime vittorie a livello mondiale), mi sento un po come Oscar Pistorius, lui corre contro i dormodotati e si difende benissimo dimostrando che nello sport il vero limite è la forza di volontà! Non cerco pubblicità, sono un pilota e mi piace correre"

Leggi tutto l'articolo