NOCERINA CALCIO

STORIA L'Associazione Giovanile Nocerina nasce il primo febbraio del 1910 per iniziativa di Carlo Cattapani.
Si tratta di un sodalizio che si impegna nel tessuto sociale più che nel pallone (teatro, podismo, ciclismo).
Il primo incontro con il giuoco del calcio avviene solo l'anno successivo, in un'amichevole al Piazza D'Armi (comunque il primo campo di calcio regolare della provincia), contro una formazione della vicina Pagani (Pagani F.B.C.).
I nocerini vincono per 1 a 0.
Se la squadra fosse stata subito rossonera non è dato saperlo.
Ma i giornali riportano una vittoria dei “rosso e neri” di Nocera (2 a 0) nella successiva sfida a Nola.
Si va avanti per amichevoli fino al 1921.
Da registrare, nel 1919, il primo derby con la neonata Salernitana: 2 a 1 per i rossoneri ("con assist del pubblico per il gol decisivo" secondo i giornali di Salerno; “punto validissimo” secondo invece le cronache dei padroni di casa).
NOCERINA 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO I primi campionati Nel 1921 nasce a Roma la Federazione Calcio Sud Italia.
La Nocerina vi si affilia subito chiedendo l'ammissione alla I Divisione che verrà negata.
Servirà uno spareggio con la U.S.
Cavese.
L'andata si gioca a Nocera e si conclude 3-1 per i padroni di casa.
Il tumultuoso ritorno termina 2-2 con rete del 3-2 annullata ai padroni di casa dopo l'invasione di campo degli ospiti.
La Nocerina sarebbe ammessa alla I Divisione ma ne viene allontanata "per non aver disputato, l'anno precedente, il campionato di Promozione".
L'anno successivo è ancora spareggio e avversaria ancora la Cavese.
Pareggio a Nocera e pareggio a Cava (dove le due tifoserie se le danno di santa ragione per tutti i novanta minuti).
L'incontro, anche sospeso per 8' dall'arbitro Reicklin per invasione di campo, termina a reti inviolate.
Sarà un nuovo spareggio a decidere la vincente.
Ma a Bagnoli la Nocerina, a causa di un rifiuto nella concessione dei giocatori da parte del Distretto militare, non si presenta e rimedia la sconfitta a tavolino per 2 a 0.
Le prime soddisfazioni per gli appassionati arrivano solo nel campionato di II Divisione 1923-24: la Nocerina, infatti, lo vince.
I rossoneri sono un rullo compressore e possono vantare anche il record di imbattibilità del portiere Ugo Bartoli, che mantiene inviolata la sua porta per 1029 minuti.
La squadra si laurea: "Campione del girone B di II Divisione", accedendo al torneo per acquisire il titolo di Campione di II Divisione.
Nella stagione 1927-28 i rossoneri sono ancora in II Divisione.
La squadra porterà a termine una onorevole [...]

Leggi tutto l'articolo