NON VOGLIOOOOOO!

La data del mio compleanno sarà ricordata per un evento violento, macabro, infausto, indegno quale è stato l'attacco terroristico di stanotte a Sharm.
E' un disastro, ormai non passa giorno...quando succederà a noi? Le minacce sono sempre più forti ed io mi sono trovata in pensiero a prendere il treno, la mattina.Vogliono portarci a rinchiuderci dentro casa, impauriti e quindi deboli.
Chi sono i registi di questo disastro? Come si può insegnare ai propri figli tanto odio? Come si può convincerli che oltre il sacrificio della propria vita ci sia la redenzione? Quale Dio ( ma c'è?? ) aspetterebbe a braccia aperte un figlio che ha ucciso così crudelmente?Il mondo, la terra sono bellissimi, ogni piccolo angolo di essi è un paradiso ed io vorrei sentirmi libera di viverci serenamente insieme agli altri.
Invece il quadro si è ristretto in poco tempo, ed ora di viaggi in casa non se ne parla neanche più.Poco prima dell'11/09/2001 eravamo in Tunisia entusiasti di quel deserto così seducente, di quei paesaggi meravigliosi. Oggi penso a me alle limitazioni della mia libertà, ma un pensiero grande va anche a Riad (lui a rappresentare tutti gli altri ragazzi del villaggio): cosa sarà di loro, delle loro famiglie, della povera gente senza il turismo, senza un confronto??? Ancora credo fermamente nella capacità di amare dell'essere umano, credo nella fratellanza laica, credo in un mondo migliore.
Ancora credo sia possibile, malgrado tutto.

Leggi tutto l'articolo