NONA PORTA

Toccami ancora,
dentro questa pioggia,
sotto un vestito sbilanciato,
ago europeo di zeri assoluti.
Salvami spesso,
dalle longilinee paure,
da quel rasoio che non si risparmia,
dal pungere erudito di emozioni,
tratti di pelle fieramente contratti,
taglio netto e verbale,
mani dentro mani irresponsabili,
eppure individuali luoghi di calore.

Leggi tutto l'articolo