NOTIZIE DAL MONDO

Rep Dem Congo La polizia nella Repubblica Democratica del Congo ha aperto il fuoco oggi nella provincia di North Kivu durante una violenta protesta dei rifugiati per la distribuzione del cibo, uccidendo un bambino a ferendo 11 persone, così hanno riferito le autorità locali.
Una folla, dopo aver circondato la base dei peacekeepers delle Nazioni Unite a Kiwanja, a nord di Goma, ha iniziato a lanciare pietre, ferendo 17 peacekeepers prima che la polizia intervenisse e sparasse sulla folla.
Così ha riferito l'amministratrice locale Dominique Bofondo.
SudanLa crisi che nelle scorse settimane ha contrapposto il Movimento popolare di liberazione del Sudan (Splm), ex movimento separatista del Sud Sudan entrato in un governo d'Unità nazionale dopo l'accordo di pace del 2005, e il Partito del Congresso nazionale (Pnc) del presidente Omar Hassan el Beshir, sembra rientrata.
Lo riferiscono oggi i media sudanesi, dando ampio risalto alle dichiarazioni rilasciate nelle ultime 48 ore da entrambe le parti e nelle quali si parla apertamente di una "crisi conclusa".
L'incontro di venerdì tra Beshir e Salva Kiir (capo dello Splm, presidente dell'autorità amministrativa autonoma del Sud Sudan e vice-presidente del Sudan) avrebbe dato buoni frutti, anche se ancora non è dato sapere la data del rientro degli uomini dello Splm nel governo.
I due si sono, intanto, accordati sulla costituzione di un comitato speciale congiunto composto da sei esponenti che avrà il compito di occuparsi (entro il 31 dicembre) delle questioni che hanno portato alla crisi politica: censimento elettorale della popolazione nazionale, demarcazione dei confini tra Nord e Sud del Paese e riconciliazione nazionale.
Lo riferisce l'agenzia Misna.
Unico elemento di frizione resta quello del futuro della zona di Abyei, l'area geografica nel cuore del Sudan ricca di giacimenti di petrolio e di cui sia il Nord che il Sud rivendicano il controllo.
Afghanistan I talebani hanno conquistato un altro distretto dell'Afghanistan occidentale, il terzo in una settimana.
A riferire la notizia sono la autorità locali.
I distretti catturati si trovano nella provincia occidentale di Farah, al confine con l'Iran, dove gli insorgenti talebani hanno costretto la poco attrezzata polizia afgana a fuggire.
I ribelli talebani hanno occupato prima il distetto di Farah, una settimana fa, poi mercoledì hanno preso quello di Bakwa.
Infine, ieri, si sono impossessati di quello di Khak-e Sefid, senza nemmeno combattere.
"Ieri il distretto di Khake-e Sefid è caduto in mano dei talebani senza che [...]

Leggi tutto l'articolo