NOVARA CALCIO

 STORIA Il 22 dicembre del 1908 fu fondata dagli studenti del Liceo "Carlo Alberto" la Football Association Studenti Novara, grazie all'appoggio della società sportiva cattolica Voluntas, i cui atleti indossavano una divisa azzurra.
Tra il 1909 e il 1911 la F.A.S.
selezionò i suoi migliori giocatori assieme a quelli delle altre società che già praticavano lo sport del calcio nella città piemontese (la Ginnastica e Scherma, in maglia rossa, e la Forza e Speranza, in maglia bianca) per fondare il Foot Ball Club Novara: nel 1912 partecipò per la prima volta al Campionato Nazionale, esordendo il 3 novembre di quell'anno sul campo di via Lumbroso nella gara contro il Torino.
Nel 1920 si fuse con l'Unione Sportiva Novarese, una società nata nel 1917, mantenendo la divisa azzurra e mutando il nome in Foot Ball Association Novara.
Il "quadrilatero" e la Serie B Fu nel primo dopoguerra che il Novara ottenne i primi risultati favorevoli: nel 1919-20 sfiorò le semifinali Interregionali dell'Italia Settentrionale, nel 1920-21 si mise in mostra vincendo il suo girone a pari punti con il Torino: le buone prestazioni ottenute in quegli anni e i nei tornei seguenti fruttarono una discreta popolarità alla squadra azzurra, che andò così a formare con altre le altre tre società del Piemonte Orientale in auge in quel periodo - la Pro Vercelli, l'Alessandria e il Casale - il cosiddetto "quadrilatero piemontese".
Il 23 settembre 1926, il Novara retrocesse in I Divisione a causa di una riforma dei campionati: fatale fu la ripetizione, a Torino, di uno spareggio che era già terminato con un nulla di fatto a Casale Monferrato.
L'Alessandria vinse 2-1; il Novara si riscattò immediatamente ritornando, l'anno successivo, in Divisione Nazionale.
Nel 1929 fu ammesso al primo campionato di Serie B (1929-30), dove passò sette stagioni consecutivi.
Nel 1931 le fu imposto di italianizzare il nome in Associazione Calcio Novara; nello stesso anno fu inaugurato il campo di gioco di via Alcarotti, lo Stadio "Littorio" (dal 1946 "Comunale").
Il Novara continuò a giocare su questo campo fino al gennaio del 1976 quando venne inaugurato il "Comunale" di Viale Kennedy.
Le prime stagioni in Serie A Al termine del campionato 1935-36, il Novara giunse primo in classifica alla pari con la Lucchese, ed entrambe furono ammesse al loro primo campionato di Serie A.
La squadra piemontese fece ritorno in B, però, dopo un solo anno e nel campionato 1937-38 fu autrice di una grande rimonta ai danni del'Alessandria, culminata con la vittoria in casa dei grigi [...]

Leggi tutto l'articolo