NOVITA' UE SU FORMAGGI E CASEINA

di Liberato Russo  Sembrerebbe una cosa poco sensata ma è vera: l'Unione Europea ha permesso l’aggiunta di caseina nei formaggi.
Questa volta non si tratta dell'ennesimo allarme sulla contaminazione dei cibi che quotidianamente si trovano sulle nostre tavole, ma è solamente la possibilità offerta dall'U.E.
ai caseifici per "migliorare" la qualità dei nostri formaggi.
La caseina è la componente proteica del formaggio, quindi si tratta praticamente di estrarla dal latte o dai formaggi già fatti e di aggiungerla ai formaggi da fare.
Una fatica inutile, verrebbe da pensare, come gli sforzi di Sisifo, figlio di Eolo, personaggio mitologico greco condannato a spingere per l’eternità un masso in cima ad un monte che poi rotolava nuovamente a valle...
L’operazione del “non senso” era passata inosservata perché stava nel Regolamento n.
1234/2007, attuato ora per la parte dei formaggi dal Regolamento CE n.
760/2008.
Come al solito sembra che sia colpa dei cinesi e stavolta anche degli indiani, che hanno fatto soldi e ora bevono fiumi di latte, per cui l’Europa ne esporta molto e ne rimane poco per fabbricare i formaggi.
Aggiungendo la caseina, la resa in formaggio del latte ritorna soddisfacente e per questo la U.E.
l’ha autorizzata nella misura massima del 10% a partire proprio da quest'anno.
Viene da chiedersi come saranno i formaggi con la caseina...
Ovviamente più proteici, ma il sapore forse è ancora un’incognita! Ma non era più semplice abolire le quote latte? Resta il mistero!! Ora sarebbe davvero divertente se Cina e India, dopo aver importato fiumi di latte dall’Europa, iniziassero a fabbricare caseina esportandola proprio nel vecchio continente...

Leggi tutto l'articolo