NUCLEARE. SIGNIFICA TUTTO TRANNE CHE ESSERE QUESTIONE DI INTERESSE NAZIONALE

da Federconsumatori   Se la politica energetica è una questione di interesse nazionale, altrettanto non lo si può dire per l’energia nucleare.
Infatti, costruire centrali nucleari significa al di là delle pur importantissime questioni legate al territorio, nonché allo smaltimento delle scorie, un investimento che poco ha a che fare con l’interesse dell’intera economia e con gli interessi dei cittadini - sostiene Rosario Trefiletti- anche in relazione ad un approfondito studio costi-benefici del Nucleare realizzato dall’Ufficio Studi Federconsumatori.
Investimenti per 3 – 4 MLD per ogni centrale, tempi lunghissimi anche di 8 – 9 anni prima che possano entrare in funzione, quando cioè saranno più convenienti e maggiormente efficienti altre modalità di produzione energetica e senza contare, particolare di non poco conto, quanto costerà ai cittadini  per gli aumenti delle bollette elettriche che si stima aumenteranno di circa il 25% per mettere in pratica gli investimenti necessari al nucleare fa pensare, che ancora una volta nella testa di qualcheduno vi sia sempre il pensiero fisso e quello sì ideologico di anteporre gli interessi dei pochi contro gli interessi dei molti.

Leggi tutto l'articolo