NUOVA .. il castello nella nebbia

 Il castello nella nebbia Qui arrivai  di notte perduta tra posti sperdutiDove ci si graffia di carezze  si dimenticano  salutiE colsi andandoci le tue lacrime e pezzi di sorrisiI baci che mi portai dietro sull’ultima luce di visi Era primavra ma c’era nebbia in quel castelloMi restavano tele bianche mi si ruppe il pennelloIl mio destino sai ora lo capisco fu maledettoSi nascondeva nelle  tue frasi  in ogni mio non detto Campi di battaglia si posarono su campi di granoLi porto dentro  col tuo mormorio che il tempo rese vanoLe pianure  di rose morte   disegnavano il cordoglioOve si spense l’amore trafitto da un scheggia di sogno Mi chiusi  ricchezza o povertà facevan lo stesso In una torre la tua attesa mi rischiara l’inverno Non ascoltai L’autunno che  riprende i suoi figli Solo il caldo del tuo sorriso su un prato  di gigli...
continua...

Leggi tutto l'articolo