Napoli

Oggi sono stata a Napoli, piena di sole, piena di traffico, piena di gente e di cantieri.
Una delle piazze è stata liberata da poco e mi raccontava il tassista che ieri un orribile incidente ha bloccato la circolazione fino all'ora di colazione.
Un ragazzo è piombato sul molo Beverello distruggendo all'alba la sua Porsche che guidava a 190 all'ora.
(Davvero corrono tanto?).
Lui non si è fatto nulla ma il suo amico ventenne è morto.
Il tassista ha detto che non può permettersi di fare un secondo figlio perchè costa troppo.
Al ritorno , un altro tassista, ha tentato una manovra nel traffico bloccato e ci siamo imbattuti in un posto di blocco.
Lui si è fermato, alzando le mani dal volante come per scusarsi e il poliziotto ridendo, ci ha fatto segno di passare spostandosi e noi, ci siamo intrufolati.
Ti immagini a Roma? Ci avrebbero fermato per un'ora invece a Napoli, un sorriso e via.
Tutta un'altra storia là.
:-))))

Leggi tutto l'articolo