Napoli, oltre 112mila aspiranti per 534 posti

di VALERIA CHIANESE - da L'Avvenire La corsa al posto fisso, al­lo stipendio garantito nel deserto della disoc­cupazione cronica è comin­ciata ieri mattina alla Mostra d’Oltremare.
È il concorso ex­tralarge bandito dal Comune di Napoli: più affollato della maratona di New York, più in­sidioso di una Parigi-Dakar.
A contendersi i 534 posti di la­voro messi in palio da Palaz­zo San Giacomo - con l’o­biettivo annunciato di mi­gliorare la macchina istitu­zionale - ci sono 112mila 572 concorrenti, diplomati e lau­reati, giovani e meno giovani, pronti a sfidare quiz e diffi­coltà.
Ieri appunto la prima delle preselezioni, tenuta a battesimo dagli aspiranti ra­gionieri comunali.
Nel po­meriggio un nuovo contin­gente e avanti così, al ritmo di diecimila al giorno, fino al 4 giugno per arrivare alle prove di selezione vera con almeno il 4 per cento dei candidati i­scritti.
«È un meccanismo studiato per sfoltire un po’ di concorrenti: puntiamo a prendere solo i migliori» ha spiegato Secondo Amalfita­no, presidente del Formez, l’i­stituto cui è affidata la gestio­ne del concorso dei primati, il primo interamente telema­tico.
La conferma soddisfatta arriva anche dal ministro Re­nato Brunetta: «Bastano die­ci di questi esempi per un cambiamento radicale, che è già in corso».
I 534 posti messi a concorso sono così suddivisi: 20 istrut­tori amministrativi, 3 istrut­tori direttivi amministrativi, 60 ragionieri, 25 istruttori di­rettivi economico finanziari, 23 funzionari economico fi­nanziari, 25 funzionari inge­gneri, 25 funzionari architet­ti, 18 funzionari informatici, 165 assistenti sociali e 170 a­genti di polizia municipale.
Confermata la maggiore pre­senza di campani come il trend che vede una quantità di domande vicina al 50per cento per entrare a far parte dei vigili, ma una robusta quota spetta anche agli assi­stenti sociali.
C’è in queste scelte un fattore psicologico importante: sono i due profi­li che mettono a disposizio­ne più posti e perciò più spe­ranza. 

Leggi tutto l'articolo