Narciso

Narciso
Ero in quella stanza. La consapevolezza d'essere completamente sola, al mondo, mi distruggeva e mi procurava una lente morte lenta nell' anima.
Immersi in vasche di pece con gli occhi infuocati e la bava alla bocca li vedo disperati che divincolano mani e braccia per catturare delle prede con la loro ira.
Ci sono due categorie di persone che mi fanno paura: i frustrati e gli ignoranti. I primi  sono talmente pieni d’odio nei confronti del mondo che sputano cattiveria, soprattutto nei confronti del più debole.  Cercano di saziare le loro urla di rabbia  mietendo, teste, spargendo sangue e dolore. Non guardano neanche in faccia chi hanno davanti figuriamoci il cuore. Gli ignoranti li seguono. Non so quando e perché ero finita in quel luogo grigio ma dovevo uscirne. In una battaglia della vita ero. I paraocchi devo usare per non veder di loro e solo il mio cuore devo ascoltare.  L’insicurezza devo  lasciare dormire nel mio animo. Devo fuggire. Non lasciarmi prendere dall’ orgoglio...

Leggi tutto l'articolo