Nascere

Un seme nel ventre ripostoAd ogni istanteCresce si modificaCambiando l’esternoL’interno di chi mi ospitaUmori che mutanoSenso di repulsionePer il nuovo che si creaPer la vita che si formaCome un bozzolo estraneoIn un corpo di donna.Dono d’un atto d’amore.Del tutto In me conservo dal primo istanteLe emozioni nascoste In un antica memoriaChe non so penetrare.Lentamente mi formoMi cibo di ciòIn cui il corpo è nutritoAvvoltoIn un mare di dolcezzaCircondato da suoniSensazioniCalore.Passano i giorniPassano i mesiE prendo coscienza del mio essereScruto il mio corpoVagando in un angustio spazioDove il tutto ad ogni istanteE sempre nuovo senza tempoDa esplorareE lasciar depositareIn un antica memoriaNon dotata di chiavi e serrature.Ogni istante vissutoSentitoDentro quel ventreChe mi amaMi proteggeDa un mondo esternoChe mi è ignotoMa che sento vivido e presente.Giunge il momento Son prontoPer far l’uscitaPer far l’ingressoNella vitaChe è già iniziataDa tempo in me.Il corpo ormai mi rifiutaCome v...

Leggi tutto l'articolo