Nascita di Isacco

Come promesso da Dio ad Abramo durante la visita prima della distruzione di Sodoma, di li ad un anno Sara ebbe un figlio.
Incredula, mai si sarebbe aspettata considerando la sua eta' e quella del marito di poter avere un figlio e di allattarlo, felice di questo avvenimento tanto atteso.
Come ordinato da Dio, ad otto giorni Abramo circoncise il figlio Isacco come aveva fatto lui stesso e come aveva fatto fare al suo popolo.
Svezzato Isacco, Abramo fece una festa in suo onore.
Durante la festa il piccolo Ismaele, figlio di Agar ed Abramo giocava con Isacco, Sara indispettita da questo chiese ad Abramo di cacciare Agar e suo figlio, era insopportabile per lei l'idea che Ismaele avesse dovuto dividere l'eredita' insieme al figlio di una schiava, pur se questo figlio era anche di Abramo.
 Abramo era dispiaciuto di quanto gli aveva detto Sara, riteneva in cuor suo che anche Ismaele essendo suo figlio avesse diritto a condividere con Isacco quanto Lui aveva creato.
Dio dice ad Abramo di non dispiacersi di quanto gli avea detto sua moglie ma anzi di accettare la sua proposta e di seguire i consigli di Sara, promette una grande nazione ad Isacco ed anche ad Ismaele.
Il giorno seguente, Abramo da ad Agar del pane e un otre d'acqua, gli consegna il figlio e la manda via.
Sola nel desero di Bersabea, Agar si perde, finita l'acqua, mise Ismaele sotto un cespuglio, cosi' facendo non lo avrebbe visto morire, vedendola piangere un angelo di Dio le si avvicino' e le chiese il motivo, Agar gli spiego' che aveva finito l'acqua e che si era persa ed in quelle condizioni, senza niente non avrebbe mai potuto crescere suo figlio, non avendo piu' niente l'aveva posto sotto un cespuglio per evitare di vederlo morire.
L'angelo le rispose di non preoccuparsi in quanto Dio avendo sentito il suo pianto lo aveva mandato ad informarla che da Ismaele sarebbe nata una grande nazione, Dio le apri' gli occhi ed ella vide un pozzo d'acqua da dove riempi' l'otre per dar da bere al bambino.
Egli abito' nel deserto di Paran , e Dio rimase con loro.
Il Dio d'Abramo scende in terra.

Leggi tutto l'articolo