Nata con la lingua extra large: ma ora la bimba può sorridere

Una rarissima malformazione la costringeva a tenere la sua lingua fuori dalla bocca per colpa delle dimensioni extra large, ma ora la bimba può avere un nuovo sorriso.
Grazie alla chirurgia, infatti, Paisley Morrison-Johnson, una bimba di Aberdeen nel South Dakota (Stati Uniti) potrà avere una vita normale, proprio come tutti i bimbi della sua età.
I medici sono riusciti a sistemare le dimensioni della sua lingua, originariamente di una grandezza doppia rispetto alla sua bocca.
Proprio per colpa di questa malformazione, nella prima settimana della sua vita, la piccola Paisley Morrison-Johnson era stata costretta all'uso di un respiratore per impedire che la sua lingua la soffocasse a morte.
Per essere alimentata, inoltre, i medici dovevano servirsi di uno speciale tubo gastrico che le portava il cibo direttamente nello stomaco, bypassando appunto la bocca.
Dopo il primo intervento chirurgico, la lingua di Paisley Morrison-Johnson non ne voleva sapere di arrestare il suo sviluppo e, nonostante una riduzione massiccia, ha continuato la sua crescita e dopo qualche mese la lingua era tornata alle sue dimensioni normali.
E' stato perciò necessario un secondo intervento nel quale la lingua è stata ridotta ulteriormente: ora sembra che la situazione sia migliorata e che l'organo abbiamo smesso di crescere.
Ora però, grazie all'amore dei suoi genitori e al grande sforzo economico fatto da loro per garantire un'operazione chirurgica di qualità alla loro bimba, Paisley Morrison-Johnson avrà un nuovissimo sorriso e una vita serena.

Leggi tutto l'articolo