Natale a Forcella

Campionissima di incassi, la coppia De Sica-Boldi finalmente scoppia.
A quanto pare il nuovo partner di Boldi sarà Vincenzo Salemme, altro autore di straordinaria pochezza, ma idolo comico del pubblico partenopeo.
In tutta questa povertà intellettuale, c'è anche qualcosa di positivo.
Le vagonate di soldi che Boldi e De Sica hanno portato (e stanno portando) a De Laurentiis con le loro cazzate potranno servire per una buona causa.
Con il Napoli proiettato verso la serie B servono soldi per allestire una grande squadra che si guadagni subito la A.
Che il produttore re del Trash macinasoldi sborsi i soldi di cui Boldi e De Sica gli hanno riempito le tasche (che già non potevano dirsi vuote) per creare una grande squadra e riportare il Napoli a livelli decenti è una prospettiva che mi rende sorpottabile anche la permanenza della pellicola natalizia nelle sale, a scapito di visioni ben più succulente come il nuovo Park Chan-wook, ancora non pervenuto nella mia città.
Ma se De Laurentiis userà quei soldi per comprare buoni giocatori, glielo posso perdonare; se non lo farà, potrei adottare contro di lui tutte le tecniche di vendetta coreane che mi può suggerire il regista di Oldboy: così impara a impedirmi di vedere i suoi film.Il prossimo Natale potrebbe dunque esserci una inedita concorrenza tra Boldi e De Sica.
Boldi, passato alla Medusa, punterà a rubare a De Laurentiis il pubblico partenopeo recitando accanto a Salemme, ex comparsa di film d'autore (lo si può notare in film di Moretti e di Martone) ed ora disastroso tentativo di punto di incontro tra Pieraccioni e Nino Taranto.
De Laurentiis non può permettersi lo smacco di perdere quel pubblico.
La serie di Natale continuerà, e per affossare la corazzata Boldi-Salemme bisognerà mandare De Sica figlio nella terra di Totò, che fu partner artistico del padre.
Il prossimo anno allora mi aspetto Natale a Forcella, con De Sica, Mario Merola e Gigi D'Alessio: secondo me frantumerebbe ogni record d'incasso.
Io sarei anche disposto ad andarlo a vedere: poi però voglio Ronaldinho al Napoli.

Leggi tutto l'articolo