Natale a bordo

Natale a bordo  - Natale 1946  - di Anonimo
dal giornale di ________________________
 
Il mare spumeggia
la nave beccheggia
e sotto castello,
lì dentro al quadrato,
non più nelle grotte
verrà il Bambinello.
È già mezzanotte
e il primo vagito
rallegra l’udito,
e mente il nostromo
comincia a fischiare
per render l’onore,
l’intero equipaggio
s’appresta a portare
del bordo l’omaggio.
Il Primo comanda:
“sbrigatevi, all’erta!”
Portate una branda
con una coperta.
Su venga infermiere
con soffice benda,
e lei Direttore
il caldo gli accenda.
Distendon la tenda
e lesti nocchieri
e coi cannonieri
e rigan capanna
e il capo gamella
vi accenda la stella.
Il Guardiamarina
di rotta ufficiale,
il punto ben marchi
su quella cartina
insieme al fondale.
E il capo segnale
issato il pavese,
registri l’evento
e forza del vento
di bordo al giornale.
Poi tuoni il cannone
con rombo solenne,
e insieme al messaggio
che mandan le antenne,
annunci alle flotte
che il bimbo divino
è nato stanotte ……
e porta il solino....

Leggi tutto l'articolo