Naufragio al largo della Tunisia: oltre 50 i migranti morti

Tunisi (askanews) - Sono oltre 50 i migranti annegati al largo del governatorato sud-orientale di Sfax, in Tunisia, mentre tentavano di raggiungere l'Europa.
Lo ha riferito il ministero della Difesa di Tunisi, aggiungendo che sono 75 i migranti tratti in salvo, tra cui 60 tunisini.
Ma erano almeno 180 i migranti a bordo dell'imbarcazione affondata al largo delle isole Kerkenna.
Come ha confermato un superstite, Wael Ferjani: "La barca aveva una capacità di una novantina di persone, ma a bordo eravamo 180 o 190".
"Imbarcavamo acqua - ha aggiunto - Chi poteva scappare è scappato, altri sono annegati.
Noi siamo rimasti lì fino alle 5 del mattino quando sono arrivati dei pescatori e poi la marina".
Le autorità tunisine sono intervenute dopo aver ricevuto un Sos da una barca che stava per "affondare", a circa 8 chilometri dalle isole Kerkenna.
La maggior parte delle vittime sono tunisini.
Le ricerche dei dispersi sono riprese.
All'ospedale Habib Bourguiba di Sfax sono intanto iniziate le operazioni d'identificazione dei cadaveri di quest'ennesima tragedia nel Mediterraneo.

Leggi tutto l'articolo