Nebbia di sangue ( Quinto capitolo)

Riassunto: Il commissario Berardi indaga su una serie di omicidi dove le vittime sono dei soldati appartenenti alla caserma Monte Grappa.
Il maggior indiziato sembra essere il capitano Saliero, ma quest'ultimo viene ucciso in un attentato mentre aspettava il commissario perchè voleva parlargli.
Un altro delitto viene commesso in una stanza di una pensione, un certo Munez di Madrid.
Il commissario sospetta vi sia un nesso con i delitti dei soldati, decide di contattare un dipendente dell'ambasciata spagnola.
Al nome di Munez, pur reticente l'uomo le confessa che è un agente dei servizi segreti, mandato ad indagare sul traffico di armi destinate alle truppe anti fasciste.
Per puro caso il commissario e Tirdi incontrano l'uomo che era stato visto parlare con il capitano Saliero.
Berardi lo salva non consegnandolo a una milizia fascista di passaggio, la persona è Vittorio Vidali politico scappato in Spagna e affiliato agli anarchici.
Per riconoscenza verso il commissario da il luogo de...

Leggi tutto l'articolo