Nel rione IACP fa buio prima...

Santa Maria Capua Vetere - La denuncia, tramite lettera aperta di un cittadino di Santa Maria Capua Vetere, dell'attività di spaccio nel rione IACP.
Una sorta di 'concessione' sui generis ai delinquenti della zona che, dopo aver rotto tutti i lampioni del rione, agiscono indisturbati.
LA LETTERA - Sono un pensionato di Santa Maria Capua Vetere, residente in via Giotto rione IACP.
La zona dove io risiedo è conosciuta molto bene dalle forze dell’ordine per lo spaccio di droga che avviene a tutto spiano.
Infatti spesso vengono operati degli arresti ma il giorno dopo questi delinquenti sono di nuovo al loro posto ad operare.
Mi rendo conto che la colpa non è dei militari ma delle leggi che permettono a queste persone di uscire subito dal carcere.
Ora il problema che si presenta da circa un mese, e che noi cittadini onesti abbiamo fatto presente a quasi tutti gli organi in indirizzo (carabinieri, sindaco, vigili, guardia di finanza, commissariato etc etc), è che questi delinquenti per operare in modo indisturbato hanno staccato la corrente elettrica ai lampioni sulla strada e tutto intorno agli edifici dove “lavorano”, per cui appena si fa buio è quasi impossibile uscire di casa o rientrare oppure vedere chi ha citofonato o chi sta vicino all’auto parcheggiata.
Vi ripeto che questo buio surreale che regna al rione IACP si verifica da circa un mese senza che nessuno ha provato ad intervenire.
Tra l’altro un inquilino che stava male e che ha chiamato il medico si è sentito rispondere dallo stesso che aveva paura di venire in quella zona con quel buio e che sarebbe venuto la mattina seguente.
La cosa più preoccupante è che si avvicina l’inverno per cui farà buio prima e per noi significherà non uscire più di casa o rientrare prima del tramonto.
E’ assurdo.
Non so più a chi rivolgermi, i soldi per cambiare casa non li ho e quindi vorrei sapere se è giusto che devo trascorrere questi ultimi giorni che il Signore vuole darmi in un covo di delinquenti che ha deciso che dobbiamo stare al buio.
E’ mai possibile che lo Stato è perdente? O non c’è voglia di combattere per difendere le persone oneste che hanno sempre lavorato e che come me hanno combattuto per difendere la patria? Aiutate me e tante persone come me che abitiamo in questi ghetti.
Non lasciateci soli, non chiediamo di togliere la delinquenza da questa zona perché ormai siamo rassegnati ad averla ma almeno dateci 'un po’ di luce'.
Tutto quello che sto dicendo è facilmente verificabile: basti mandare un funzionario del Comune appena fa buio [...]

Leggi tutto l'articolo