Nella contea di Kerry, in Irlanda, si potrà guidare dopo aver bevuto

Nella contea di Kerry, in Irlanda, si potrà guidare dopo aver bevuto Suona strano ma è proprio vero! A differenza di quanto accade in tutti i paesi europei, che da anni combattono contro i tassi alcolemici dei guidatori, nella contea di Kerry è stata approvata, con 5 sì, 3 no, 7 astensioni e 12 assenti, una mozione regionale che permette ai residenti di alcuni villaggi rurali di guidare in zone isolate nonostante il tasso alcolemico un pò più alto di quello consentito nel resto del paese.
Promotore della norma è il consigliere Danny Healy-Rae,  proprietario, forse non a caso, di un pub a Kilgarvan, secondo cui la nuova normativa potrebbe essere un deterrente per l’insorgere di depressione e suicidi da parte di chi vive in luoghi sperduti dell’Irlanda.
Il promotoreIl consigliere infatti ha dichiarato:”Le persone che vivono in campagna viaggiano su strade che sono senza traffico e spesso sono alla guida di trattori.
C’è tanta gente che resta chiusa nella propria isolata dimora di campagna a guardare le quattro mura”.
“I cittadini non possono uscire perché dopo aver bevuto una sola pinta non possono guidare.
La loro unica valvola di sfogo è comprare una bottiglia di whisky e portarsela a casa.
Così cadono in depressione”.
Le criticheOvviamente le considerazioni di Healy-Rae hanno sollevato un vespaio di dissensi e di aspre critiche, soprattutto fra coloro che da anni lavorano per garantire la sicurezza nelle strade.Noel Brett, capo della sicurezza stradale della contea, ha attaccato la mozione affermando che le statistiche dimostrano che gli incidenti e le morti avvengono per lo più su strade rurali: «C’è un evidente legame tra il consumo di alcol e gli incidenti», taglia corto Brett.
Molto critica è anche la consigliera laburista Gillian Wharton-Slattery che rivolgendosi al collega ha affermato: «La depressione causa suicidi.
Ed essa si manifesta non perché la gente non può rifugiarsi in un pub.
Ci sarebbero altre cose da fare a Kilgarvan invece di andare nel tuo pub».
E voi, cosa ne pensate? (Tratto da www.irlandando.it) Danny Healy-Rae

Leggi tutto l'articolo