Nesli - "Home" (The Saifam Group, 2004).

I fratelli Tarducci (Nesli e Fabri Fibra) come il bello il brutto e il cattivo: un rap da effetti collaterali strani.
Un po' di storia: nel 2000 viene formato il collettivo "Teste Mobili", composto da Fabri Fibra, Lato, Maxi B, Shezan il Ragio, Chime Nadir e DJ Rudy B, impegnato in un hip-hop serrato, violento e coperto nella bambagia delle parolaccia quotidiana.
Fabri Fibra e i suoi sono come i Eminem e i D-12 (sesso, droga, violenza e Detroit): un rap clownesco e ironico, l'altro più maturo e riflessivo (d'altronde Francesco è anche il più giovane di casa Senigallia): cosi nasce "Home", un album di un'ora scarsa di declino e resurrezione personale.
"Nesli produce, Dio conduce": questo è il motto di un mondo in cui "è tutto ok" e che "tutto quello che non uccide, matura".
Lo scontro con il fratello e producer Fabrizio, è evidente.
Fratelli coltelli, scritte sui muri, un futuro difficile da immaginare.
Ma anche tanta fiducia nel prossimo.
L'amore autentico e i ricordi di casa da non ...

Leggi tutto l'articolo