Niccolò Bettarini chiede un milione di euro di danni per l'aggressione fuori dalla discoteca

Niccolò Bettarini ha chiesto un milione di danni per l'aggressione subita il primo luglio fuori da una discoteca. La richiesta avanzata tramite il legale Alessandra Calabrò è di un milione di euro di risarcimento e 500mila euro di provvisionale immediatamente esecutiva nei confronti dei 4 imputati per tentato omicidio nel processo abbreviato sull'aggressione del 20enne figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura con calci, pugni e coltellate.
Gli imputati sono Davide Caddeo, Alessandro Ferzoco, Andi Arapi e Albano Jakej con l'accusa di tentato omicidio ai danni del figlio 20enne di Stefano Bettarini e Simona Ventura, aggredito con calci, pugni e coltellate davanti alla discoteca 'Old Fashion'. Bettarini, che nel processo presieduto dal gup Guido Salvini si è costituito parte civile, tramite il suo legale si è inoltre associato alle richieste di condanna a 10 anni proposte dal pm Elio Ramondini. Prima di una breve sospensione oltre al pm e al legale di Bettarini sono intervenuti i d...

Leggi tutto l'articolo