Nicoletta Mantovani a Unici: l'amore per Pavarotti, la lotta contro la malattia

Nicoletta Mantovani, la seconda moglie di Luciano Pavarotti, ha raccontato alcuni aspetti inediti della loro vita insieme a Unici, la trasmissione in onda su Rai 2.
La Mantovani ha sottolineato quanto sia stato un privilegio stare con il grande tenore: Stare al suo fianco è stata un’esperienza straordinaria, perché mi ha insegnato tanto, anche a comprendere di più il mondo.
Luciano era una persona che, nonostante fosse un mito vivente, rimaneva sempre con i piedi per terra.
Per lei Pavarotti è stato tanto, tutto: Lui per me è stato un po’ tutto, un grande maestro di vita, un grande compagno, marito e padre per nostra figlia.
La vedova di Pavarotti ha svelato anche alcuni aspetti del tenore rimasti fino ad ora sconosciuti, come la sua passione per la pittura, il suo lato fanciullesco e il suo essere legato alla sua terra di origine.
Nicoletta Mantovani, 49 anni, è stata sposata con Luciano Pavarotti dal 2003 al 2007, ma il loro amore è cominciato a metà degli anni '90.
Dalla loro unione è nata Alice nel 2003, sopravvissuta a un parto gemellare in cui morì il piccolo Riccardo.
La Mantovani convive da anni con la sclerosi multipla, una malattia neurodegenerativa, scoperta quando il tenore era ancora in vita.
Nicoletta raccontò in un'intervista a Domenica Live come Pavarotti cercò di proteggerla: Sono stata fortunata, ho avuto dolori ma anche grandi gioie e opportunità.
Ho scoperto di essere ammalata di sclerosi multipla a 24 anni, ma Luciano mi ha dato grande forza: quando un dottore in America mi disse che avrei terminato la mia vita su una sedia a rotelle, Luciano lo prese e lo gettò contro un muro, dicendogli che non poteva trattarmi così.
L’ho avuta per vent’anni, adesso sto bene.
Dopo la scomparsa di Pavarotti, per cui ha molto sofferto, Nicoletta aveva provato a ricominciare con un'altra persona al suo fianco, Filippo Vernassa.
Ma dopo 7 anni la storia d'amore è finita: Per me è stato un altro abbandono, un’altra sofferenza di cui non avevo mai parlato fino ad ora.
Oggi la Mantovani tiene vivo il ricordo del grande tenore, ha trasformato la sua dimora in una collezione di cimeli e ha ha creato la Fondazione Luciano Pavarotti, che ha come obiettivo proprio “mantenere viva la memoria del Maestro Pavarotti e di aiutare i suoi allievi”.
Nel 2011 Nicoletta ha deciso di lanciare l’omologa Fondazione con sede a New York, la Luciano Pavarotti Foundation.
Nicoletta prende parte a numerosi eventi celebrativi che ricordano il tenore.

Leggi tutto l'articolo