Noemi e gli attacchi di panico: «Ora ne canto». Cosa c'è dietro il testo di Porcellana

«Oggi gli attacchi di panico sono un po' il male del secolo: canto questa canzone per liberarmi ma anche per tutte le persone che ne soffrono». C'è un'ammissione di fragilità e una voglia di andare oltre nel singolo Porcellana, che Noemi ha presentato così, parlando oggi con l'ANSA a Milano. Il brano, tratto dall'ultimo album La Luna, è uscito accompagnato da un remix di Shablo e due video, per le due versioni.

«Sono sempre stata fan del rap, nasce da radici R&B che sono anche le mie, e ho ascoltato tanto Notorious B.I.G., Kanye West, Missy Elliott e Kendrick Lamar. Ora mi piace molto questa generazione trap, produttori come Charlie Charles hanno un suono unico, non una via di mezzo o una copia americana». Da qui l'idea del remix: «Avevo questo pezzo pazzesco con suoni electro-pop e rock, ho pensato di mandarlo a Shablo per virarlo verso l'hip-hop, ci sentivo dentro questo mondo: ho pensato alla sintesi di un suono bello tondo, in questo caso quasi reggaeton, con un testo profondo»....

Leggi tutto l'articolo