Non aveva ancora trent'anni

Maurizio Patriciello, Avvenire, mercoledì 14 agosto 2019Non aveva ancora trent’anni, Giuseppina, quando fu aggredita dal cancro.
Lottò contro il mostro con tutte le sue forze, alla fine dovette arrendersi.
Andai a trovarla con Nadia Toffa, giovane e intraprendete giornalista inviata dalle Iene in "Terra dei fuochi".
Giuseppina s’illuminò, ci raccontò la sua odissea e ci confessò il terrore che la divorava al pensiero di dover abbandonare la sua piccina.
Nadia la ascoltava con attenzione, le teneva la mano, la incoraggiava; la fissava negli occhi con dolcezza, rabbia, compassione.Quel giorno mi fu chiaro che Nadia Toffa non era solo una brava e coraggiosa giornalista, amante della verità, ligia al dovere, ma una donna capace di entrare nell’animo di chi le stava davanti, tanto che mi feci da parte e lasciai sole le due donne.
Varcando la porta, alla fine del servizio, mi disse: «È terribile, padre.
Come si fa?».
E intanto andava alla ricerca delle cose da denunciare, del colpevole da ...

Leggi tutto l'articolo