Non ci sono scuse

Ieri sono stata da sola la sera, sono andata a letto prima di mezzanotte, e mi sono puramente dimenticata di scrivere qui.
Non ho scusanti, lo so.
Non credo ci sia ancora molta gente che legge qui, anzi probabilmente vi sarete tutti rotti il cazzo già mesi fa, ma se c'è ancora qualcuno gli voglio dire che mi dispiace.
Non curo più questo blog come facevo una volta, non faccio più quei post chilometrici ed ispirati.
Ma avevo anche smesso di scrivere in generale, non ho scritto per più di un anno ed era come avere una claustrofobia perenne alla quale mi abituavo man mano, ma sempre con la consapevolezza che qualcosa mancava.
Adesso ho ricominciato, mi sono prefissata di scrivere almeno un'ora al giorno una storia con un capo e una coda e anche qualcosina in mezzo, una protagonista che mi sta simpatica e un'antagonista fin troppo attuale.
Scrivo, studio e perdo il pullman per Forlì.
La vita potrebbe andare peggio, insomma.

Leggi tutto l'articolo