Non scherziamo col fuoco

Sta diventando una triste litania la serie di incendi che in queste settimane devasta i boschi della Vallecamonica; dopo Montecampione e Corteno Golgi ora è Campolaro a bruciare.
Ettari di prezioso bosco ridotti in cenere in poche ore, a questo si aggiungono i rischi corsi nelle operazioni di spegnimento da vigili del fuoco e volontari della protezione civile.
Nella Regione Lombardia è stato attivato lo stato di alto rischio e per tutta la durata di questo periodo vige il divieto assoluto di accensione, all'aperto, di fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiori a 100 metri.
Sono quindi state attivate le Organizzazioni di volontariato antincendio boschivo per  fornire l’indispensabile collaborazione nella fase di prevenzione ed estinzione degli incendi boschivi.
La Sala operativa della Protezione civile regionale ha confermato il codice arancione per rischio incendi boschivi sulle Alpi, Prealpi e Appennino fino a revoca dell’allarme; tra le zone a rischio la Valle di Scalve e la...

Leggi tutto l'articolo