Non solo libri, la biblioteca high tech con shiatsu e cyclette

Pistoia, (askanews) - Dieci anni di attivita', novemila metri quadrati sviluppati su tre piani, un grandissimo investimento economico: a Pistoia c'e' una biblioteca 'pop', a portata di cittadino, dove la quotidianita' e' occasione di cultura, con una incredibile partecipazione attiva dei cittadini.
E' la Biblioteca San Giorgio, per i giovani, i bambini, le famiglie.
Insomma la biblioteca di tutti.
Ma non solo luogo di lettura e di studio.
Perche' qui si tengono oltre 200 corsi all'anno, che spaziano dalla falegnameria allo shiatsu, dall'uncinetto alla psicologia; due sale cinematografiche, una sala tecnologica con stampanti 3D e materiale high tech.
Disponibili anche due cyclette per chi vuole tenersi in allenamento, mentre legge il giornale, e un percorso guidato per i non vedenti.
Durante l'estate, in prestito anche ventagli, mentre per gli sbadati, all'accoglienza si possono ritirare degli occhiali da presbite.
La direttrice delle Biblioteche di Pistoia Maria Stella Rasetti: 'Un luogo molto amato dai pistoiesi, un luogo dove le persone si ritrovano anche per trascorrere del tempo libero, per visitare le mostre, per fare tutto quello di cui hanno piacere nella nostra citta' e forse il luogo in assoluto piu' visitato a Pistoia'.
Trentacinquemila iscritti, 250mila volumi, 200mila prestiti l'anno, 22 impiegati, ogni giorno 1.500 visitatori: sicuramente una delle biblioteche piu' all'avanguardia d'Italia, in questa citta' scelta come capitale della cultura 2017.
Aperta tutti i giorni, dalle 9.00 alle 19.00, c'e' anche un bar, uno dei piu' frequentati della citta', e un dog-caffe', riservato agli amici a 4 zampe.
Due volte a settimana si gioca anche a scacchi e ogni quadrimestre sono in calendario piu' di 600 eventi.
'La Biblioteca San Giorgio rappresenta una novita' sul fronte dell'offerta culturale perche' ha fortemente innovato rispetto alle tradizionali pratiche bibliotecarie.
E' uno spazio sociale a tutti gli effetti, uno spazio dove non solo si studia e si fa ricerca, si approfondiscono le tematiche a scuola, ma si fanno tante altre cose'.

Leggi tutto l'articolo