Nord contro Sud, anche con questo governo siamo un Paese diviso. Perché la Lega all’opposizione complicherà le cose.

Dal meeting di Cernobbio il governatore lombardo Fontana torna all’attacco sulle autonomie regionali e chiede di ripartire dal testo segreto su cui stava lavorando il precedente governo. M5S e Pd però non sembrano avere le idee chiare. E la Lega all’opposizione complicherà le cose.

Riaprire la partita delle autonomie regionali o lasciare che il fuoco acceso da Veneto, Lombarda ed Emilia si spenga da sé? Bel problema per il Conte-Bis che eredita un faldone arcicomplesso, a suo tempo legato agli interessi e ai desiderata della Lega ma ora non esattamente in sintonia con l’orizzonte (anche elettorale) di Pd e M5s, situato prevalentemente a Sud. Al meeting di Cernobbio i governatori nordisti hanno fatto squadra per rivendicare la necessità di ripartire non da zero ma dal progetto già lungamente covato a Palazzo Chigi. Non gli basteranno contentini su competenze marginali, vogliono pure scuola e sanità e sono pronti (Attilio Fontana dixit) a legiferare in proprio se non saranno soddisfat...

Leggi tutto l'articolo