Norwegian Wood

Finalmente sto per finire di leggere "Norwegian wood"di Murakami Haruki....eh,si ste vacanze mi ci volevano!.
Soltanto una cosa l' einaudi è una casa editrice di merda...veramente hanno tradotto questo libro combinando un vero casino,a parte certi errori grammaticali che vabbè tralasciamo...poi ehm come mai sono stati ristampati e ripetuti dei pezzi dicapitoli nelle pagine successive dove non centravano niente?.
Vabbè uno dice la prima volta sarà una mia impressione,poi però di nuovo ehm sarà una trovata dell' autore poi quando ti ritrovi una parola che doveva continuare nella pagina successiva quando invece non c'è,ma c'è il capitolo precedente...allora dici "e buttana la regina"( come direbbe una persona di mia conoscienza)...anzi "è buttana la einaudi!".
Cmq un libro piuttosto bizzarro,sarà meglio leggerlo tutto per farsi un'idea più precisa...cioè intrigante e scritto davvero bene,però è una mia impressione ma i giapponesi sono fissati con il sesso?.
Poi devo dire che la prima parte era un pochino noiosa,poi però lastoria èandata sempre più migliorando e poi una ci si fa la mano!. Cmq ho preso una citazione del libro: "Sono molto più paziente con gli altri di quanto lo sia con me stessa, e mi è molto più facile tirar fuori i lati positivi nelle cose degli altri che non nelle mie.
Sono un tipo così.
È un po' come essere quella superficie ruvida su una scatola di fiammiferi.
Il che mi sta benissimo, intendiamoci.
Meglio essere una scatola di prima qualità che un fiammifero scadente".

Leggi tutto l'articolo