Notre Dame, un segno.

La Francia depressa e invasa, brucia.
E questa volta lo fa nei suoi simboli più profondi. In una nazione sempre meno cristiana, sempre più repressa, materialista ed atea, le fiamme pigramente spente nella Cattedrale di Notre Dame, appaiono segni e simboli di abbandono del passato rispetto al presente indegno e del presente rispetto al passato profondamente umiliato.Parigi è una città in putrefazione.
Corrotta nel suo dna, lordato dall'apporto di materiale genetico squallido, tagli alla bella pelle degli angeli.
Nello squallore dei minareti che arroganti sorgono in europa, nell'invasione dei centri vitali dell'occidente da parte di moltitudini di parassiti perniciosi, cogliamo soffocante la nostra progressiva rovina. Ribadiamolo una volta di più.
L'europa (questa europa che non ci piace), l'Occidente, si salva solo con la guerra al male.
E il male è nell'accidiosa debolezza rispetto all'invasione in corso, il male è nella resa, nella debolezza! Il male è nel disprezzo per il nost...

Leggi tutto l'articolo