Nuota e Corri

  un gruppo di amici in vena di sfide è in grado di inventare le imprese più stravaganti. Circa quindici anni fa in Svezia per scommessa un gruppo di amici decise che la sfida consisteva nel raggiungere a nuoto un'isola correre fino all'altro capo dell'isoletta, giunti lì lanciarsi in acqua e raggiungere la successiva isola.
Di nuovo una corsetta e via per un'altra isola, e poi si tornava indietro alternando nuotate a corse chi arrivava per primo vinceva.Era nato swimrun ovvero il "nuotaecorri", semplicemente nuotare e correre senza avere il tempo di cambiarsi.
Per facilitare un po' le cose di nuota con le palette (alle mani) e il pullbuoy (un attrezzo di gomma che si tiene tra le cosce ed aiuta il nuotatore a galleggiare) ma sempre con le scarpe ai piedi.Questa epopea di acqua salata, schiuma di mare, sabbia sole cocente, e sudore si celebrerà a Palermo lungo il litorale di Mondello il 14 maggio.
C'è da scommettere che le ardimentose e gli ardimentosi non si lasceranno sfuggire l'occa...

Leggi tutto l'articolo