Nuova chiusura per gli aeroporti del Nord Italia Caccia della Nato colpito dagli effetti della nube

Retromarcia dell'Enac: scali del Nord inattivi fino alle 8 di domani.
Fonti Usa: pezzi di vetro nel motore di un aereo dell'Alleanza Atlantica.
Eurocontrol: oggi solo il 30% dei voli.
La Iata protesta per lo stop e chiede l'apertura di 'corridoi'.  Ue: "Prioritario riprendere i voli".
Rinviato lo sciopero di treni e bus previsto il 23.
Cnr: entro 24 ore nuvola su tutta l'Italia.
In Gran Bretagna mobilitata la marina militare ROMA - E' durata poco la riapertura dei cieli italiani dopo lo stop causato dalla nube di cenere proveniente dall'Islanda.
L'attività degli aeroporti del Nord è ripresa alle 7, ma due ore dopo l'Enac ha deciso un nuovo stop che dovrebbe durare "almeno fino alle 8" di domani.  E dalla Nato arriva una notizia allarmante: pezzi di vetro sono stati trovati nel motore di un caccia, che ha evidentemente subito gli effetti della nuvola vulcanica.
Il segretario generale dell'Alleanza Anders Fogh Rasmussen ha comunque assicurato che la nube di cenere del vulcano islandese non ha "nessun effetto" sulle operazioni della Nato.
"In attesa di almeno due bollettini univoci - ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio - non si volerà da e per il Nord Italia almeno fino alle 8 di domani, mi dispiace, ma non possiamo comportarci in modo diverso".
Non solo, ma è probabile che anche domani resti il blocco dei voli nel Nord Italia.
E' quanto si apprende dall'Enac che, per il momento, ritiene siano confermate le previsioni di domani su densità, direzione e altitudine della nube di cenere.
Una decisione definitiva sarà presa comunque entro le 21 di oggi, sulla base dell'aggiornamento diffuso in Inghilterra dal bollettino Metoffice sul movimento delle ceneri.
Dai primi dati modellistici la nube è presente già da oggi nei cieli italiani con un picco previsto su tutta la penisola, e fino alla Grecia, tra martedì notte e la mattina mercoledì.
"Uno strato è stato già individuato tra i 1.700 e i 3.400 metri di quota sulla Toscana",ha riferito Gelsomina Pappalardo, dell'Istituto di Metodologie per l'Analisi Ambientale del Cnr di Tito Scalo (Potenza).
Sempre secondo le previsioni del Cnr, la nube si estenderà in tutta l'Italia nel giro delle prossime 24 ore.
Data la situazione, i sindacati hanno deciso di sospendere lo sciopero previsto il 23 aprile prossimo.
Da Bruxelles intanto arriva l'indicazione di "riprendere i voli tenendo conto della sicurezza dei passeggeri", per affrontare l'impatto economico "superiore a quello dell'11/9".
Lo ha detto il commissario ai trasporti, Sim Kallas.
Finora, ha spiegato Kallas [...]

Leggi tutto l'articolo