Nuove misure dell’Amministrazione Comunale contro l’abbandono dei rifiuti

26/06/2008 Nuove misure dell’Amministrazione Comunale contro l’abbandono dei rifiuti Comunicato stampa comune di Corato La Redazione  Creata dall’Amministrazione Comunale una task force contro l’abbandono incontrollato dei rifiuti.
Ne fanno parte la Guardia di Finanza, i Carabinieri, la Polizia di Stato, la Polizia Provinciale, il Corpo di Polizia Municipale, il Corpo Forestale dello Stato, il Consorzio Guardie Campestri, l’Azienda Speciale per l’Igiene Pubblica Urbana (ASIPU), gli Istituti di Vigilanza Privata, convocati dal Sindaco Luigi Perrone in un summit sul tema svoltosi a Palazzo di Città.
Si intensifica, dunque, l’attività posta in essere dall’Amministrazione Comunale, impegnata da tempo sia nella bonifica costante dei siti sia nel monitoraggio e nella repressione del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti da parte di ignoti.
Decise, a tal proposito, nuove incisive misure fra cui, oltre al potenziamento di una campagna di sensibilizzazione, la suddivisione dell’intero territorio comunale in settori, ciascuno dei quali affidato ai vari organismi di vigilanza interessati, per un controllo ancora più efficace.
“In piena sintonia con tutte le forze di vigilanza- spiega il Sindaco Luigi Perrone- abbiamo convenuto una strategia di controllo e repressione ancor più incisiva atteso che, nonostante l’intensa attività sinora realizzata in tale ambito dall’Amministrazione Comunale, il fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti purtroppo si registra ancora in Città.
Abbiamo da tempo avviato e potenziato insieme all’Asipu la raccolta differenziata dei rifiuti ed abbiamo realizzato due capienti isole ecologiche (nei pressi della sede dell’Asipu e del parco comunale di via Sant’Eli, programmandone anche una terza) per il conferimento diretto dei materiali ingombranti, anche mediante il servizio di prelevamento diretto su prenotazione da parte di operatori dell’Asipu.
Inoltre, entro la fine del 2008, in alcune zone della Città, avvieremo la raccolta dei rifiuti porta a porta.
Oltre a tutto ciò intendiamo rafforzare l’attività repressiva e sanzionatoria.
Tutto questo per migliorare ulteriormente il decoro del territorio e la qualità del nostro ambiente” Al termine dell’incontro, il Sindaco ha aggiornato la seduta entro un mese per verificare i risultati delle attività che saranno realizzate.

Leggi tutto l'articolo