Nuove tendenze per risparmiare sull'assicurazione auto

Thomas Rocafull e Francesco Tabeni, entrambi Direttori di Sia Conseil (Società di consulenza direzionale nel settore dei Servizi Finanziari e Assicurativi), stanno studiando sempre nuovi modi di risparmiare sull'assicurazione auto, risparmi che possano interessare sia gli utenti senior che quelli junior.
L'Europa si apre sempre di più al mercato del ? Pay as you drive? che consente di programmare la propria assicurazione legandola all'effettivo utilizzo del veicolo.
La formula PAYD ha trovato anche in Italia, negli ultimi anni, un discreto mercato con circa 320.000 automobilisti che hanno scelto questo tipo di assicurazione che offre diverse tariffe calcolate per il numero di chilometri percorsi, il tipo di strade utilizzate (zona urbana o autostrada) o orari di circolazione.
I dispositivi tecnologici che supportano questo tipo di tariffazione sono essenzialmente legati al GPS e alla geolocalizzazione e permettono di raccogliere anche molti altri tipi di dati quali la velocità del veicolo o lo storico degli spostamenti dell?utente.
Queste nuove offerte in campo assicurativo, probabilmente, non sostituiranno i tradizionali contratti stipulati dalla maggior parte delle compagnie italiane, ma di certo sono destinate a crescere di importanza nei prossimi anni poiché, proprio con le loro formule, permettono a diverse categorie di automobilisti come neo patentati (costretti a pagare somme elevatissime), proprietari di seconda auto o di veicoli di lusso di usufruire di numerosi vantaggi dal punto di vista economico.
Senza contare, poi, quale beneficio potrebbero trarne imprese o società di leasing come già successo nella vicina Francia.
f onte: primapress.it

Leggi tutto l'articolo