OCCHI BIANCHI

 
 Sensibilità poetica
 
 
Uno scandire regolare.
Un ticchettio
del ferreo bastone
di un anziano cieco dagli occhi bianchi...
Sta passando all’altro lato della strada, della mia vita.
Un incontro informale. Silenzio. Impatto interiore.
Mi fermo. L’osservo. Il mio mondo è a lutto nazionale.
 L’ascolto. Stride quel suo ticchettio.
E mi stride l’anima, si schiaccia dentro la mia gioventù spensierata.
Lui. Un anziano dagli occhi bianchi...
Il mio mondo, il suo. Due vite.
Volontariato: non farlo è perder vita!
Non farlo può far perdere delle vite!
 
Fabio Pierri Poeta,   26/8/05
> Torna a Sensibilità poetica

Leggi tutto l'articolo