OLBIA GALLURA Il presidente della Provincia al congresso con Satta, Baccini e tutto il centrodestra

   da La Nuova Sardegna DOMENICA, 19 OTTOBRE 2008 La Sfirs verso l’acquisizione di un pacchetto azionario La Regione entrerà in Meridiana E va avanti anche l’idea della newco per le manutenzioni OLBIA.
In attesa di un socio straniero, l’Aga Khan potrebbe averne uno sardo: la Regione.
Attraverso la Sfirs, la giunta di Renato Soru sta studiando la possibilità di entrare nel capitale di Meridiana.
«E’ un modo per sostenere con forza la compagnia aerea» dice una fonte regionale che vuole mantenere l’anonimato.
Del resto, gli aiuti di Stato non sono più un tabù e l’iniziativa pubblica potrebbe essere decisiva nella partita sulla continuità territoriale.
Entro giovedì, le cinque compagnie (Meridiana, Eurofly, Alitalia, Airone, Airone CityLiner) che hanno accettato gli oneri dovranno presentare all’Enac l’elenco dei voli.
Tutte vogliono volare dai tre aeroporti sardi verso Roma e Milano, una situazione al limite del caos che la Regione cercherà di regolare.
 La Sfirs.
Soru ha voluto cambiare la mission della finanziaria regionale.
La sta trasformando in una piccola Iri capace di sostenere l’economia sarda.
In quest’ottica, la Sfirs ha avviato con Meridiana trattative per costituire una newco nel campo della manutenzioni aeronautiche.
L’hangar di Olbia diventerà un’“officina” capace di offrire servizi a tutte le compagnie italiane e straniere (Iberia, per esempio), non solo a Meridiana.
Adesso emerge che la Sfirs in futuro potrebbe entrare in società con l’Aga Khan comprando azioni della compagnia, e dunque investendo denaro fresco per il piano di rilancio.
«Stiamo ragionando su questa possibilità - confida una fonte della Regione - e abbiamo avviato i primi contatti per portare a termine l’operazione».
 Meridiana, oltre al consistente apporto finanziario, avrebbe dalla Regione anche un rilevante sostegno politico.
Un passo forse decisivo per affrontare il difficile momento economico e la complicata partita della continuità territoriale.
 La continuità.
Le compagnie che hanno accettato di effettuare i voli a “prezzi politici” sono cinque: Meridiana ed Eurofly, Alitalia, Airone e Airone CityLiner.
Entro giovedì dovranno presentare all’Enac l’elenco e l’orario dei voli che, a partire dal 27 ottobre, effettureranno tra gli scali sardi e quelli di Roma-Fiumicino e Milano-Linate.
La novità rispetto al passato è che non c’è (ancora) un’intesa tra le compagnie.
Tutt’e cinque, insomma, offriranno voli per Roma e Milano da Olbia, Alghero e Cagliari.
E’ una situazione [...]

Leggi tutto l'articolo