OLBIA GALLURA Un ufficio contro i disservizi pubblici Cittadinanzattiva dà informazioni e accetta reclami. Due mesi di tempo

   da La Nuova Sardegna VENERDÌ, 16 GENNAIO 2009 Traffico record all’Isola Bianca le crociere sono la carta vincente     di Marco Bittau OLBIA.
L’Isola Bianca è sempre la regina dei porti, ma per i traffici marittimi nel nord Sardegna non è tutto rose e fiori.
Il dato complessivo è di tutto rilievo: quasi 6 milioni di passeggeri, poco meno di 2 milioni di auto, 12 milioni di tonnellate di merci, 11.500 navi in movimento a Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres.
Non mancano però i punti critici e il bilancio 2008 evidenzia una crescita non omogenea dei traffici.
Così se l’Isola Bianca cresce, confermando un trend positivo ormai consolidato, Golfo Aranci e Porto Torres invece segnano il passo, sia sul fronte passeggeri che su quello merci.
 Dunque, Olbia sorride: all’Isola Bianca i passeggeri crescono del 2,07% rispetto al 2007 (3.820.001 a fronte dei 3.742.657 dell’anno precedente).
Incremento del 2,71% anche sulle navi di linea, che passano da 7.390 a 7.590, e sulle vetture al seguito (auto e camper) che crescono del 5,62% (1.176.352 del 2007 contro 1.242.477 di quest’anno).
 Pollice verso, invece, per Golfo Aranci (non è una novità): la perdita sui passeggeri si attesta attorno al 13,13% (821.284 a fronte dei 945.388 del 2007), con una ripresa nei mesi di ottobre, novembre e dicembre che segnano rispettivamente più 39,90, più 5,99 e più 6,78%.
Resta comunque in evidenza il calo delle navi in movimento che da 2.253 del 2007 passano a 1.778, con un meno 21,08%.
Le vetture al seguito scendono, invece, del 4,21%.
 Male anche Porto Torres che, sempre sul versante del traffico passeggeri, chiude in negativo il 2008 con circa 100 mila unità in meno, per un calo percentuale dell’11,39.
Le navi in movimento sono state 1.727, un nove per cento in meno rispetto al 2007.
A queste si aggiungono altre 1091 navi merci, il 13% in meno dello scorso anno.
 Dal traffico passeggeri alla grande vena d’oro delle crociere il passo è breve.
Il 2008 è stato l’anno del raddoppio degli alberghi galleggianti a Olbia.
Se il 2007 ha chiuso con 54 scali e 101.882 passeggeri all’Isola Bianca, dal 21 marzo al 31 ottobre 2008 le navi in calendario sono state 107 e i crocieristi 209.536 (circa 27 mila escursionisti).
 Oggi più che mai all’orizzonte dell’Isola Bianca c’è la prospettiva di diventare home port abbandonando il limbo del mero scalo di transito.
In questo senso, gli accordi raggiunti con la compagnia Msc, che per il 2009 sarà a Olbia con l’inedita formula dello stop over, cioè scali con un [...]

Leggi tutto l'articolo