ORA SEGRETARIO ZINGARETTI! No alla restaurazione, sì alle riforme.

I temi di rilievo per orientarsi in questa segreteria sono molti. Ma ho deciso di selezionarne tre (nei quali, mi pare, ricadano in qualche modo tutti gli altri che non si possono citare per motivi di spazio).
Il rischio della rimozione.In primo luogo, la valutazione sulla stagione dei governi guidati dal Partito Democratico. La vulgata imperante sui media, nell’accademia e nella sinistra storica è quella colpevolista. Il Pd dovrebbe chiedere scusa, fare abiura delle politiche riformiste attuate da Renzi e Gentiloni, rimuovere e cancellare definitivamente la leadership che quelle riforme ha promosso. Il tema della campagna elettorale era sostanzialmente questo, almeno fino a quando uno dei tre candidati non ha scelto di impegnarsi direttamente per scongiurare questa rimozione.
La verità è tutt’altra. I governi del Pd degli ultimi anni sono stati quelli che meglio hanno incarnato e favorito la modernizzazione dell’Italia. Abbiamo vissuto una stagione delle riforme mai vista nel nost...

Leggi tutto l'articolo