ORA SERVE! Lavorare per l’Italia che sarà tra vent’anni

 
Scordarsi i sondaggi fino al 2023. Agire come se fino ad allora non si votasse mai e avere il coraggio di perderle, eventualmente, le prossime elezioni. Questo è l’atteggiamento che distingue il politicante dallo statista. Quello che oltre alle proprie legittime aspirazioni, è conscio dell’onere di avere una responsabilità nei confronti delle future generazioni. Questo nuovo governo sembra rappresentare una sorta di trampolino di rilancio per molti leader politici; ma se durasse fino a fine legislatura, cosa tutta da verificare, avrebbe la grande chance di lavorare per il 2039, per l’Italia che sarà tra vent’anni. Ci sono tante cose che dovevamo fare 20-30 anni fa e che non abbiamo fatto, ma il “secondo” miglior momento è questo.
Tra esse ne vorrei indicare tre. In primis si dovrebbe avere il coraggio di tagliare la spesa pubblica improduttiva, togliere prebende a inutili carrozzoni e chiudere i pozzi senza fondo nella pubblica amministrazione scordandosi perciò di poter godere di ...

Leggi tutto l'articolo