OTELLO

ATTO PRIMO SCENA I L'esterno del Castello.
Una taverna con pergolato.
Gli spaldi nel fondo e il mare.
È sera.
Lampi, tuoni, uragano.
Jago, Roderigo, Cassio, Montano, più tardi Otello.
Ciprioti e Soldati veneti.
CIPRIOTI: Una vela! Una vela! Un vessillo! Un vessillo! (Lampi e tuoni) MONTANO: È l'alato Leon! CASSIO: (Entro le scene lontano) Or la folgor lo svela.
ALTRI CHE SOPRAGGIUNGONO: Uno squillo! (Colpo di cannone) TUTTI: Ha tuonato il cannon! CASSIO: È la nave del Duce.
MONTANO: Or s'affonda or s'inciela.
.
.
CASSIO: Erge il rostro dall'onda.
ALCUNI CIPRIOTTI: (continui lampi) Nelle nubi si cela e nel mar, e alla luce dei lampi ne appar.
  G.
Verdi

Leggi tutto l'articolo