Obama musulmano, Rocca-Sofri: Nessun lapsus ma è stato pirlotto

9 set (Velino) - Christian Rocca e Luca Sofri, giornalisti-blogger attentissimi a quanto accade oltreoceano, commentano in sintonia - come spesso succede - il (vero o presunto) lapsus di Barack Obama sulla propria fede.
“Obama non ha fatto nessun lapsus”, titola Rocca, corrispondente del Foglio, sul proprio blog.
E spiega: “Malgrado la prima pagina del Corriere di oggi, Obama non ha fatto nessun lapsus.
Quello che ha fatto un lapsus è stato il suo intervistatore clintoniano George Stephanopoulos (e Obama è stato un pirlotto e c’è cascato, per un momento).
Obama ha detto che ‘è vero che John McCain non ha mai parlato della mia fede musulmana’, per dire che McCain non ha mai usato l’argomento subliminale che alcuni blogger conservatori hanno usato contro di lui.
Non mi pare vera nemmeno la notizia, contenuta nell’articolo del Corriere, secondo cui suo padre fosse cristiano.
Era un musulmano (da qui le voci, visto che per l’Islam i figli dei musulmani sono musulmani, ma non per i musulmani americani), diventato ateo.
Il filmato diventa un caso, scrive in prima il Corriere.
In America non è diventato un caso”.
Anche per Sofri “quella che i giornali italiani enfatizzeranno assai di più di quelli americani (che sanno distinguere una notizia da una fesseria) non è una ‘gaffe’ di Obama: l’intervistatore gli ha chiesto delle accuse sulla sua fede musulmana e lui ha risposto normalmente (‘McCain non ha usato la balla della mia fede musulmana’) riprendendo l’espressione ‘la mia fede musulmana’.
Allora l’altro ci si è tuffato e gli ha chiesto ‘la sua fede musulmana?’, e lui invece di ignorarlo ha avuto paura dell’effetto che faceva e si è corretto: ‘la mia fede cristiana’.
Combinando un pasticcio, irrilevante, ma su cui si divertiranno i suoi critici”.
Insomma, Obama non è né un musulmano né un gaffeur - ma è stato “un pirlotto”, almeno in un frangente dell’intervista data a Stephanopoulos.

Leggi tutto l'articolo